Registrati o Accedi per entrare nel Social

Griezmann sale in cattedra: coppa all’Atletico

Condividi questo articolo

Tre a zero: l’Atletico Madrid vince la sua terza Europa League in nove anni. Per l’Olympique, invece, terza finale persa dopo quelle del 1999 e del 2004. Con l’allenatore Diego Simeone in tribuna per squalifica, i colchoneros dominano la finale di Lione, in terra di Francia, contro un avversario francese, l’OM. E grazie a un condottiero francese. Un fuoriclasse: Antoine Griezmann. Griezmann segna la doppietta che porta l’Atletico sul 2-0, al 21′ del primo tempo e al 4′ della ripresa. Di capitan Gabi nel finale di partita la terza rete.

La partenza dei marsigliesi

Eppure, nei primi minuti niente lasciava pensare a una facile vittoria degli spagnoli. Con Thauvin e Payet dietro a Germain la squadra di Garcia gioca a viso aperto. LO fa anche l’Atletico, con Simeone che si affida alla coppia Diego Costa-Griezmann e alle loro spalle il veloce Correa. I francesi potrebbe segnare nei primissimi minuti, quando Germain, solo davanti al portiere Jan Oblak, spedisce la sfera alle stelle, sprecando un assist al bacio di Payet.

L’errore di Anguissa
La partita appare equilibrata, ma dopo una ventina di minuti l’imponderabile regala una svista che costa lo 0-1 all’Olympique. Anguissa non controlla un passaggio del portiere e regala palla a Gabi, che è uno che quando vede uno spazio sa come sfruttare la chance, potendo contare su un compagno come Griezmann: l’attaccante francese, servito davanti a Mandanda non può proprio sbagliare: 1-0 per la squadra del Cholo.

La seconda tegola per l’OM
Il Marsiglia non ha nemmeno modo di rendersi conto che è sotto che arriva sul suo campo una seconda tegola: si fa male Payet, problema muscolare: la talentuosa ala francese lascia il campo in lacrime, rincuorato dai compagni.

L’Atletico Madrid dilaga

Nella ripresa l’Olympique si arrende, anche perché i colchoneros trovano il raddoppio dopo soli quattro minuti e le speranze di agguantare la coppa per i francesi si riducono al lumicino. A segnare è di nuovo Griezmann: palla recuperata su un fallo laterale nella metà campo dell’OM, con Koke che serve sul filo del fuorigioco Griezmann, che a tu per tu con Mandanda lo scavalca con un dolcissimo tocco sotto. L’ultima speranza dell’Om si spegne sul palo colpito da Mitroglou. Così, a un minuto dalla fine arriva il gol di Gabi.

Leave a Comment

(0 Commenti)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat Domande? Clicca per avviare Whatsapp!