Registrati o Accedi per entrare nel Social

Juve, Marotta vuole ancora Allegri

Condividi questo articolo

Il campionato è vinto, adesso all’orizzionte della Juventus c’è la Coppa italia. «Abbiamo avuto il piacere di alzare la Coppa Italia nelle ultime tre edizioni e vorremmo ripetere questo bellissimo gesto mercoledì», dice l’amministratore delegato Beppe Marotta. La gara è in programma mercoledì sera (start ore 21) allo Stadio Olimpico di Roma. «Vogliamo vincere anche come atto d’amore verso i nostri splendidi tifosi», aggiunge il dirigente, consapevole che non sarà facile.

Le motivazioni del Milan

«Avremo di fronte un Milan motivatissimo – avverte Marotta -, in quanto per loro questo è un obiettivo fondamentale. Ma noi vogliamo vincere». Sullo scudetto l’ad afferma: «La matematica ancora non c’è, ma dobbiamo essere realisti, virtualmente ce lo sentiamo addosso. Ad ogni modo, fin da ora possiamo dire che è stata fatta una grandissima impresa, da parte di società, squadra, allenatore e tifosi».

Leggi il nostro metodo:

COME VINCERE 30 AL GIORNO CON IL CALCIO!

Il futuro di Buffon e Allegri

Marotta parla del portiere e capitano. «Gigi Buffon – dice – è sereno, come sempre quando prepara i grandi appuntamenti. È un grande campione e i campioni sono tali quando le società traggono miglioramento dalla loro presenza. Gigi è a tutti gli effetti un’icona del nostro calcio». Poi qualche parola importante anche sull’allenatore: «Con Allegri abbiamo un rapporto che ha funzionato e che funziona, e a bocce ferme parleremo del futuro, che sono sicuro sarà pieno di soddisfazioni insieme».
L’umore nella squadra
I giocatori mostrano di essere ancora concentrati: «Non dobbiamo pensare allo scudetto come fosse già vinto – dice Juan Cuadrado – ci manca un punto, non dobbiamo dimenticarlo. È stato un anno molto intenso, un campionato difficile e combattuto, questo scudetto sarà ancora più bello degli altri». Cuadrado combatte ancora con la pubalgia: «Ho molto dolore, ma non ci sto pensando e sto provando a dare il mio contributo alla squadra». Vista l’assenza di De Sciglio, Cuadrado potrebbe fare nuovamente il laterale difensivo contro il Milan. La Juventus tornerebbe al 4-2-3-1.


Quella rete al Milan

Dopo la lunga assenza per l’infortunio, Cuadrado è rientrato proprio contro il Milan, il 31 marzo, all’Allianz Stadium. E fu subito gol. «Andò abbastanza bene per me. Ma mercoledì prossimo sarà una partita diversa: è una finale secca e le finali si giocano in un altro modo. Sappiamo che sarà una partita difficilissima, dobbiamo prepararla per bene, abbiamo tutte le carte in regola per vincere anche questo trofeo».

Leave a Comment

(0 Commenti)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat Domande? Clicca per avviare Whatsapp!