Registrati o Accedi per entrare nel Social

A Max Allegri la panchina d’oro

Condividi questo articolo

Per l’allenatore della Juventus un successo dietro l’altro.

Massimiliano Allegri è infatti il vincitore della «Panchina d’oro» per la stagione 2016-17.
Sugli altri due gradini del podio Gian Piero Gasperini dell’Atalanta, secondo, e Maurizio Sarri del Napoli, terzo, con il quale il tecnico bianconero sta conducendo un duello appassionate in questa stagione per la conquista dello scudetto.
Allegri è grato alla Juve per il successo personale: «Il mio club – dichiara – mi permette di sedere su una panchina di platino».
Altro che oro, insomma.
E gli consente anche di avere un team d’eccellenza. «I miei straordinari giocatori stanno dando grandissime soddisfazioni», prosegue Allegri, che ricorda anche lo staff tecnico, «per il lavoro eccezionale grazie al quale oggi sono qui».
Allegri non dimentica poi i colleghi: «Faccio un grosso in bocca a tutti noi allenatori, a Sarri però un po’ meno…» dice scherzando dal palco della premiazione.
Secondo l’allenatore bianconero il testa a testa per il tricolore durerà a lungo. «Fino alla fine», assicura. «E mi complimento con Sarri per quanto sta facendo.
Ho sempre sostenuto che il nostro campionato nonostante venti squadre è il più equilibrato, nulla è deciso in testa e in fondo.
Per il titolo dovremo attendere il 20 maggio, conterà lo scontro diretto ma non solo, in ogni caso sarà un finale bellissimo, vincerà chi dimostrerà di essere il migliore».
Per la Juventus, oltre al rush finale di serie A, si avvicina l’emozionante scontro-rivincita con il Real Madrid in Champions League.
Senza dimenticare la finale di Coppa Italia contro il Milan, che sarà anche il prossimo sfidante in campionato.
La partita è in programma sabato e i rossoneri sanno di essere in un buon momento e di potersi giocare al meglio le proprie carte.
Lo sa anche Allegri, che teme molto lo scoglio Milan. «Prima che a Cristiano Ronaldo – assicura – penseremo alla squadra rossonera, sono sempre state gare equilibrate, intense. E poi Gattuso ha saputo dare al Milan una bella sistemata, sta ottenendo ottimi risultati». Poi sarà il turno del Real: «Non avremo paura», taglia corto Allegri.

Leave a Comment

(0 Commenti)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat Domande? Clicca per avviare Whatsapp!